Facebook
Email: info@hemmacasa.com        Tel: 0424 566 191

Certificazioni

Hemmacasa si avvale di produttori di strutture in legno in possesso della certificazione del sistema...

Hemmacasa si avvale di produttori di strutture in legno in possesso della certificazione del sistema di gestione qualità:
ISO 9001:2008:
La norma ISO 9001 definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per un’organizzazione. I requisiti espressi sono di carattere generale e possono essere implementati da ogni tipologia di organizzazione; ultima revisione nel 2015 (ISO 9001:2015).

La ISO 9001 è la normativa di riferimento per chi vuole sottoporre a controllo qualità il proprio processo produttivo in modo ciclico, partendo dalla definizione dei requisiti (espressi e non) dei clienti, arrivando fino al monitoraggio di tutto il percorso/processo produttivo.

Il cliente e la sua soddisfazione sono al centro della ISO 9001; ogni attività, applicazione e monitoraggio delle attività/processi sono infatti volte a determinare il massimo soddisfacimento dell’utilizzatore finale. Le fasi di applicazione della norma partono dalla definizione delle procedure e registrazioni per ogni singolo processo o macro processo identificato all’interno dell’organizzazione aziendale.

Si passa attraverso tutte le aree dell’organizzazione, che comprendono[1]:
• direzione aziendale
• pianificazione
• marketing
• progettazione
• vendita
• approvvigionamento
• produzione[2] o erogazione
• installazione
• assistenza (post vendita)

Il tutto con una attenta analisi delle opportunità aziendali – definizione della missione e visione aziendale espressa attraverso la politica della qualità. Un attento controllo commisurato alla realtà aziendale è effettuato sulla gestione delle risorse umane e strumentali.

In particolare, nel caso dei fornitori, è molto utile fare riferimento alla ISO 10005 che individua le linee guida per la definizione del piano di qualità, utile strumento che ogni fornitore dovrebbe adottare per dimostrare come intende garantire le clausole contrattuali nei confronti del cliente. Il piano di qualità infatti può essere considerato un sottoinsieme del sistema qualità di una azienda che, pur non avendo la certificazione ISO 9001, intende esplicitare nei confronti del cliente le regole di comportamento del proprio sistema.

Dal punto di vista dell’azienda cliente, in sostanza, pretendere il piano di qualità in riferimento al contratto è il primo passo logico necessario per capire come il fornitore gestisce il contratto.

In Italia e in Europa, si sta diffondendo notevolmente, con incrementi annui considerevoli. Per alcuni settori, ed in relazione ai concorsi pubblici (appalti e bandi), la ISO 9001 è obbligatoria.

I produttori di Hemma casa sono anche in possesso dei certificati PEFC E FSC relativi alla gestione forestale sostenibile.

Il PEFC è la tua garanzia che la materia prima legnosa per carta e prodotti in legno deriva da foreste gestite in maniera sostenibile.
Le foreste certificate sono regolarmente controllate da ispettori indipendenti.
I seguenti principi sono parte integrante della gestione forestale PEFC.

Il PEFC:
• conserva la foresta come habitat per animali e piante,
• mantiene la funzione protettiva delle foreste nei confronti dell’acqua, del terreno e del clima,
• tutela la biodiversità degli ecosistemi forestali,
• verifica l’origine delle materie prime legnose,
• prevede il taglio delle piante rispettando il naturale ritmo di crescita della foresta,
• prevede che le aree soggette al taglio vengano rimboschite o preferibilmente rigenerate e rinnovate naturalmente,
• tutela i diritti e la salute dei lavoratori,
• favorisce le filiere corte,
• garantisce i diritti delle popolazioni indigene e dei proprietari forestali

 

L’FSC si basa principalmente su 10 principi:

I 10 Principi

Principio 1: RISPETTO DELLE LEGGI
L’Organizzazione deve rispettare tutte le leggi applicabili, i regolamenti, i trattati, le convenzioni e gli accordi internazionali ratificati a livello nazionale.

Principio 2: DIRITTI DEI LAVORATORI E CONDIZIONI DI LAVORO
L’Organizzazione deve mantenere o migliorare il benessere sociale ed economico dei propri lavoratori.

Principio 3: DIRITTI DELLE POPOLAZIONI INDIGENE
L’Organizzazione deve riconoscere e tutelare i diritti legali e consuetudinari delle popolazioni indigene relativi alla proprietà, all’uso e alla gestione della terra, dei territori e delle risorse interessate dalle attività di gestione.

Principio 4: RELAZIONI CON LA COMUNITÀ
L’Organizzazione deve contribuire al mantenimento o al miglioramento del benessere sociale ed economico delle comunità locali.

Principio 5: BENEFICI DERIVANTI DALLA FORESTA
L’Organizzazione deve gestire efficacemente la varietà dei diversi prodotti e servizi dell’Unità di Gestione e mantenere o migliorare nel lungo periodo la sostenibilità economica e la varietà di benefici ambientali e sociali.

Principio 6: VALORI ED IMPATTI AMBIENTALI
L’Organizzazione deve mantenere, conservare e/o ripristinare i servizi eco-sistemici e i valori ambientali dell’Unità di Gestione e deve evitare, sanare o mitigare gli impatti ambientali negativi.

Principio 7: PIANIFICAZIONE DELLA GESTIONE
L’Organizzazione deve avere un Piano di Gestione coerente con le proprie politiche ed obiettivi e in proporzione alla scala, all’intensità e al rischio delle proprie attività di gestione. Il Piano di Gestione deve essere realizzato, mantenuto e aggiornato in base alle informazioni del monitoraggio, al fine di promuovere una gestione adattativa. La pianificazione e la documentazione procedurale connesse devono essere sufficienti per guidare lo staff, informare gli stakeholder influenzati e gli stakeholder interessati e giustificare le decisioni della gestione.

Principio 8: MONITORAGGIO E VALUTAZIONE
L’Organizzazione deve dimostrare che il progresso verso il raggiungimento degli obiettivi di gestione, gli impatti delle attività di gestione e le condizioni dell’Unità di Gestione sono monitorati e valutati in proporzione alla scala, all’intensità e al rischio delle attività di gestione, al fine di attuare una gestione adattativa.

Principio 9: ALTI VALORI DI CONSERVAZIONE
L’Organizzazione deve mantenere e/o migliorare gli Alti Valori di Conservazione nell’Unità di Gestione nel contesto di un approccio precauzionale.

Principio 10: REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI GESTIONE
Le attività di gestione condotte da o per conto dell’Organizzazione nell’Unità di Gestione devono essere selezionate e realizzate coerentemente con le politiche economiche, ambientali e sociali e secondo gli obiettivi dell’Organizzazione, in conformità con l’insieme dei Principi e Criteri.

 

 

DOWNLOAD CERTIFICATI IN FORMATO PDF

ISO 9001:2008 CERTIFICATE
PEFC CHAIN OF CUSTODY CERTIFICATE
FSC CHAIN OF CUSTODY CERTIFICATE